Archivi tag: resine

Amazing castin resin Vs. La Stamperia resina bianca

Sono entrambe resine dalla prioprietà di asciugare rapidamente in 10minuti (qualcosina in più se fa proprio freddo), hanno l’aspetto trasparente ma una volta indurite diventano bianche, dopo di che è possibile colorarle e decorarle a piacimento.

La resina bicomponente bianca della stamperia al modico prezzo di circa 12euro, ma si trova anche ad un prezzo più basso, viene venduta in un packing composto dai soliti componeti A&B, resina più catalizzatore indurente in rapporto 1:1, due dosatori, bastoncino per miscelare i componenti ed ovviamente delle delucidatissime istruzioni. Ho provato ad usarla più volte ma tutte le volte il risultato è pessimo, l’oggetto rimane molliccio ed appicicaticcio, insomma non si indurisce bene, nonostante tutte le volte avessi rispettato bene le proporzioni, miscelato per il tempo necessario; forse sarà stato l’eccessivo freddo della stanza, proverò a riutilizzarla a temperature diverse e vi terrò aggiornate. Se qualcuno si è trovato diversamente batta un colpo.

Amazing Casting Resin purtroppo non è venduta in Italia, per reperirla bisogna prenderla su Ebay, Etsy, Amazon ed affini, il prezzo è di circa 15euro ma purtroppo lievita per le onerose spese di spedizione internazionali, la confezione è simile a quella sopra, troviamo i soliti due barattolini da circa 50ml caduno ma con una generosa scorta di dosatori e bastoncini, sempre rapporto 1:1. La uso da due anni ormai ed è stato amore a primo utilizzo, si asciuga velocemente di 5/10minuti se l’aria è calda e mite ed in 10/15 minuti se fa più freddo. I tempi di indurimento sono talmente rapidi che se non si fa attenzione si rischia che asciughi nel dosatore. Gli oggetti ricavati sono resistenti e duri. L’unico nero di questa resina è che puzza molto per cui consiglio vivamente di usarla in un posto aeregiato e con la mascherina

Aspetto come sempre i vostri commenti, consigli e domande.

xoxo Lux

Annunci

Guida alle resine

ieri una mia amica mi ha chiesto consiglio sull’uso delle resine, così ho pensato di scrivere una breve recensione su quelle che ho provato ed una mini guida su tutto quello che si deve sapere prima di iniziare.

Le resine epossidiche bicomponenti sono confezionate in due componenti: resina e indurente da mischiare assieme in rapporti differenti a seconda della marca utilizzata per almeno due minuti, è necessario far riposare la soluzione per almeno 5-10minuti in modo che le bollicine prodotte scompaiano. Mi raccomando di coprire le superfici sulle quali lavorerete poichè la resina una volta asciutta non si stacca più. E’ bene utilizzare guanti e mascherina durante il loro utilizzo, sopratutto se si lavora su grandi quantità, l’area di lavoro dovrebbe essere ben ventilata.

Per la buona riuscita dei vostri lavori è bene seguire alcuni piccoli accorgimenti:

  •  Lavorare in una stanza calda, in alternativa se fa molto freddo potreste immergere il flaconcino di resina per 1/2 ora in acqua calda (non bollente mi raccomando) e provvedete ad asciugare bene la confezione per evitare che goccioline di acqua cadano nel lavoro.
  • Utilizzate per le stampe la carta fotografica se volete realizzare lavori come quelli in foto, in alternativa ricoprite l’immagine con un protettore, come quelli che si utilizzano per il decoupage, anche se a mio avviso la risoluzione della  carta fotografica è migliore.  Io l’ho comprata su ebay in una confezione da circa 50 fogli di misura 10×15, sufficienti per stampare immagini di tutti i tipi da colare. Se usate immagini trovate dalla rete impostare la risoluzione delle immagini a 300 pxl con un programma di fotoritocco.

Alle resine è possibile includere qualsiasi cosa: foglie essicate, piccoli oggettini, colori e pigmenti, attenti però ad usare quest’ultimi nella quantità giusta o rischiate che la resina non asciughi. In commercio esistono colori, pigmenti e stampi appositi per la resina, ma se siete alle prime armi potete utilizzare tranquillamente quelli per il ghiaccio, e se il prodotto finale non dovesse staccarisi, tranquilli!, mettete la formina nel congelatore per 5minuti e il vostro lavoro sguiscerà fuori come una biscia ;). Per il colore potete temporaneamente ovviare utilizzando i coloranti per dolci , io l’ho provato 😉 il risultato è eccelente anche se sarà leggermente trasparente e non coprente.  Importante:  non mettete la resina in forno se volete ricoprire i vostri lavori in fimo con  per proteggerli!!!!

Durante l’ultimo anno ho provato 3 marchi differenti di resina:

La stamperia con proporzioni 3:1 (Ovvero 3parti di Resina e 1 d’indurente). I tempi di asciugatura sono di circa 24h. A mio avviso l’ho trovata poco pratica sia per il dosaggio che per i tempi di asciugatura e per il confezionamento. E’ molto economica, costa circa 10euro ma io non la consiglierei poichè con il tempo tende ad ingiallire. E’ venduta in una confezione da circa 120 gr in due flaconcini: 90gr componente A e 30gr componente B, con dosatore e un bastoncino di legno per miscelare.

La crystal Finish con proporzioni di 2:1, asciuga circa in 8h. E’ venduta in una confezione da 150 ml è più cara della precedente, circa 15euro. Il dosaggio è comodo, il risultato finale è eccelente e trasparente e sopratutto è autolivellante, l’unico punto a sfavore è molto liquida, non ideale per aggiungere brillantini al momento della miscela, sarebbe opportuno aspettare circa 1/2h prima di incorporare porporine ecc che altrimenti si depositerebbero sul fondo. Nonostante ciò è la mia preferita per rapidità e semplicità nei dosaggi. Ovviamente nella confezione è presente dosatore e bastoncino

L’Ice resin made in USA invece ha proporzioni 1:1 è venduta in una confezione da 220 gr circa, insieme alle due bottigliette ci sono 8 bastoncini di legno e 8 dosatori, e due pratici beccucci da perforare, costa circa 25euro ed è introvabile in Italia.  I tempi di asciugatura sono di cira 6h, il risultato è….GHIACCIO, l’immagine è trasparente e lucida come il vetro, è molto densa per questo andrebbe fatta riposare almeno 10minuti dopo aver mischiato i componenti molto lentamente  in modo da eliminare le eventuali bollicine comparse. A mio avviso anche questa è  una resina eccellente, proprio per le proporzioni 1:1 che rendono quasi impossibile sbagliare miscela!

Questo è tutto ciò che dovete sapere per iniziare, per altri dubbi e domande contattatemi pure, per alcuni esempi potete guardare negl’album delle mie creazioni nella pagina facebook: Lux In Tenebris

Buon Lavoro xoxo Lux