Archivi tag: resin heart necklace

heartshaped abyss necklace made with resin and skeleton hands

Buongiorno a tutti, eccomi di nuovo a toccare l’argomento resina, per dare delle delucidazioni importanti sull’uso delle formine…e per farvi capire l’importanza della scelta giusta vi mostro alcuni lavori che ho creato ieri:

Per realizzarla ho utilizzato:

  • Ice resin
  • charm a forma di mano scheletrica
  • e fiori reciclati da bomboniere
  • formina in silicone, per capirci questa:

La mia esperienza con questo tipo di formine, non è del tutto negativa, sono molto utili quando si sta imparando a maneggiare la resina i primi tempi e comunque sono economiche e facilmente reperibili…l’unico incoveniente è che con il tempo si usurano  e rendono i lavori opachi invece che trasparenti…quindi se dovete realizzare lavori come questi sotto…vi consiglio formine in plastica semirigida, in resina, che rendono i lavori trasparenti. Per capirci queste sono le formine a cui mi riferisco:

Sono molto più costose, ma danno un ottima resa. Per reperirle online basta cercare su siti come ebay o etsy e scrivere: “resin mold” e vi si aprirà un immensa scelta 🙂  Oggi molti di questi stampi vengono fatti in casa, i più semplici in gomma siliconica, grazie all’ausilio di due paste che vengono mescolate insieme, il risultato è uno stampo morbido dal quale si riesce a staccare i lavori in resina facilmente, a differenza delle formine sopra, questi danno un buon risultato, l’unico incoveniente è che se non sono realizzati bene con il tempo si rompono, sopratutto ai lati. I prezzi di quest’ultime sono variabili, tenete presente che in italia uno scatolo di gomma siliconica della prochima da 1/2kg si aggira intorno ai 25 euro a salire, quindi il prezzo della formina realizzata è completamente soggettivo…i più piccoli possono aggirarsi intorno ai 2e fino ai 7e per i più grandi ma ce ne sono anche di più cari.

Le formine in resina invece vengono realizzate con speciali macchinari, io ho il mio rivenditore super segreto di fiducia che addirittura me le personalizza 🙂 e così posso creare oggetti in resina davvero unici.

Ricapitolando: se siete alle prime armi con l’uso della resina, gli stampi in silicone per il ghiaccio vanno benissimo e se volete continuare ad usuarli  dovete sostituirli prima o poi, quando i vostri lavori cominciano a diventare opachi. Se volete una resa migliore a vostra disposizione ci sono le formine in resina o in gomma siliconica, più care e resistenti le prime e un pò più fragili le seconde.

Questa volta però l’usura del mio stampino ha giocato a mio favore, perchè volevo un lavoro che non fosse proprio trasparente ma un pò più opaco, perchè gl’abissi del cuore e dell’anima sono torbidi e oscuri…

Spero che quest’altro consiglio sull’uso degli stampi vi sia utile e che i  miei lavori vi piacciano, per ogni domanda sono sempre disponibile.

xoxo Lux

Annunci