Levante per Lancome al Neasy

Lancome per lanciare il suo nuovissimo prodotto “Energie de vie” ha scelto come promoter speciale la bravissima e bellissima Levante, cantautrice siciliana, Torinese d’adozione, per intenderci per i più è “quella di Alfonso” hit dell’estate 2013, per me è Levante:un icona, un esempio. Tralasciando però il mio fanatismo da bimbaminkia di 16 anni quando ne ho #errore404 age not found#, una delle tappe del mini tour in acustico prevedeva Napoli.

L’accesso all’esclusivo concerto dal vivo era su invito, mi spiego meglio: bisognava mandare una mail a metatron tenere le dita incrociate e sperare di essere selezionato. Io ho spedito la mia mail un mese prima, da brava stalker, e vi dico senza esagerare che ho passato le ultime 48h dalla data del concerto ad aggionare la mail ogni 30minuti nella speranza di trovare l’agognato messaggio, quando finalmente il il 30 giugno alle 12.30 la felicità! Il mio invito + 1.

Il concerto si è tenuto ieri 1Luglio al Neasy di fronte a Nisida una location mozzafiato, magica dal tramonto incantato! L’ingresso era alle 19.00 ma noi per non sembrare troppo prese siamo arrivate lì non più tardi delle 20.30. La nostra begnamina si è fatta aspettare un pò ma eccola che verso le 22,00 in punta di piedi sale sul piccolissimo palco ed imbraccia una chitarra, non sua ci tiene a sottolinearlo, dopo averci salutato con la sua voce calda dalle note siciliane accorda la cort (la chitarra)

Ha cantato 8 dei suoi brani più conosciuti: Sbadiglio, Le lacrime non macchiano, Ciao Per Sempre, Meno, Abbi cura di Te, Alfonso, Farfalle ecc. Solo 8 per poco più di mezz’ora di concerto nonostante le insistenze del pubblico, ma si sa un accordo è un accordo.

Bellissima nel suo vestitino fresco rosa, coinvolgente come solo lei sa essere, e a tratti malinconica, ha regalato alla piccola platea emozioni uniche amplificate dalla cornice stupenda di Napoli. In poco meno di 10 mesi questa è la sua 4a tappa a Napoli:

due eventi pubblici: castel Sant’Elmo, Lanificio 25

due eventi privati: Disaronno e Lancome.

Dopo il concerto non ha lesinato su foto, abbracci e baci; cordiale come sempre nonstante il lunghissimo tour di due anni interrotto solo per la registrazione di “Abbi Cuda di Te”, il suo secondo album, ed una brevista sosta per il suo viaggio di Nozze con il musicista Mascherato BloodyBeetroots, sig mi dispiace infrangere i vostri cuori ma si, l’anno scorso verso settembre è convolata a felici nozze in una location super segreta proprio come una grande star. E noi glielo auguriamo di toccare le stelle, di raggiungere podi e palchi con folle immense.


Fermorestando che lei è bravissima anche in acustico e da sola a mio modesto parere Levante da il meglio di se su palchi più grossi con la sua band, sono in questi contesti che esce fuori tutta l’energia di Claudia, che balla ed imbraccia diverse chitarre da una gibson acustica ad una fender jaguar elettrica.

L’evento per essere completamente gratuito è stato davvero realizzato bene fatta eccezione di alcune cose che onestamente non so se si sono presentate anche per le altre tappe di Lancome:

  1.  concerto troppo breve, nelle altri sedi ho visto fare a questa ragazza cose di pazzi: salire sui tavolini, scendere tra il pubblico, non lo so forse ha paura che noi Napoletani ce la mangiamo? (scherzo!) ma voglio anche soprasedere forse per il Neasy aveva accordi diversi
  2. C’erano due liste: metatron e Lancome, i secondi il lista disponevano di braccialetto verde ed avevano in omaggio drink ed accesso al buffet. Onestamente trovo una divisione non equa
  3. Negl’altri eventi alcune persone hanno portato a casa la foto stampata fatta con Levante noi attendiamo ancora quella digitale
  4. Nonostante l’evento fosse organizzato per il lancio di un prodotto ai partecipanti è stato dato solo un buono sconto per avere gratis un sample in un negozio convenzionato con l’evento. Non ci hanno dato campioncini, nè gadget, nè ci hanno illustrato cosa fosse il prodotto. Onestamente io ero andata per ascoltare Levante e sono tornata con la sua voce melodiosa nella testa.

Escluse le mie lamentele di origine scassacazziana, passatemi il neologismo, il concerto è stato magico: un tetto di stelle, l’odore del mare, una chitarra acustica e la voce calda di Levante!

Alla prossima spero! xoxo Lux

Annunci

Dieci Storie Sbagliate. Più una – Francesco Paolo Oreste

Il mese scorso durante il mio programma Radiofonico Era Oggi ho avuto modo di conoscere i racconti di Francesco Paolo Oreste, classe ’73, uno scrittore campano dalla sensibilità unica.

Leggendo il libro si ha la sensazione di toccare un anima e non la carta, si percepisce la sensibilità di Francesco quando racconta gli orrori di questo sistema così vicino  a noi. Il linguaggio è semplice colloquiale si legge con leggerenza ma non è con leggerezza che scivola via ma ti rimane attaccato alla mente e nell’anima.

La prima volta che ho avuto  tra le mani il libro, prima dell’intervista, mi ha colpito questa frase che così tanto ha in comune con la mia professione:

Fine turno. Tolgo la divisa ma non riesco a spogliarmi del tutto. Sono storie che ti lasciano le mani unte, che prima di lavarle le devi strofinare nella terra. Ma tanto non vanno via mai. “

Francesco Paolo Oreste è un poliziotto e nei suoi 10 racconti,  che sono liberamente o strettamente ispirati, porta tutta l’esperienza di questa professione difficile : i ragazzini scomparsi, le polviri sottili e pericolose, famiglie disintegrate, quartieri neri; le racconta con un tocco così leggero ed amaro che tu te li figuri lì davanti a te, non si erge mai a giudice e con una sensibilità  ti tocca nel profondo.

Comincia Il turno. COminciano le storie, quasi tutte sbagliate. Se non potessi scriverle, rinchiuderle in una gabbia di fogli, come farfalle sporche fuggirebbero via per la vergona, per dissimulare il dolore in un battito di colore sbiaditi… Se non potessi scriverle si farebbero dimenticare, porterebbero via con sè la puzza e lascerebbero il velono piantato tra i vicoli e campi seminati a peste e amore…

Il mio consiglio è fare vostro questo e i suoi altri libri proprio come ho fatto io, sono gioielli di rara sensibilità che arricchiranno la vostra anima, sono racconti che non potrete mai più lasciare infondo al cassetto dei ricordi.

Xoxo Lux

P.s.: ovviamente, le scritte in grassetto e corsivo sono citazioni del libro.


Juice Plus Shake #8 ciliegie

Facile veloce, estivo e fresco lo Shake Juice Plus con le ciliegie vediamo come:

  • 1/2 misurino di complete shake alla vaniglia
  • 12 ciliegie
  • 250 ml di latte vegetale (con quello di soya spacca!)

Dividete le ciliegie in due e privatele del nocciolo, mettele nel mixer insieme al latte vegelate, io ho preferito quello di soya che smorza l’eccessiva dolcezza delle ciliegie, ho aggiunto il nostro misurino di Juice Plus Alla vniglia e tritato tutto fino ad ottenere un composto omogeneo! Buonissimo! Adesso è questo il mio Shake Preferito 😉

Fatemi sapere come preparate il vostro e sarò lieta di provarlo

xoxo Lux

 


Juice Plus shake#7

Ecco lo shake di oggi, lo so che lo aspettavate:

  • 250ml di latte di mandorle
  • 2cucchiai di yogurt greco
  • 12 lamponi freschi
  • 1/2 misurino di complete alla vaniglia

Frullate tutto con il minipimer e gustate! Se trovate il frullato troppo amaro per via dello yogurt greco e dei lamponi potete aggiungere un cucchiaio scarso di zucchero di canna o di miele! Enjoy it


Errore404 e la commedia sexy all’italiana

Ieri e L’altro ieri è andata in onda la Puntata Speciale di Errore404 dedicata ad Alvaro Vitali, Lino Banfi e la commedia sexy all’italiana, abbiamo ricordato gli esordi di questi attori, la carriera mandando in onda gli sketch più divertenti e più famosi! Ad accompagnare la puntata sempre tanta musica ed un ospite! Se volete saperne di più basta fare click sul nostro sito spreaker ed ascoltare le puntate che vi siete persi in streaming: Errore404


Juice Plus#6

Uno shake facile e veloce da consumare a colazione è sicuramente questo:

  • 250 ml di latte vegetale (soya/latte o perchè no azzardate con un bel latte di mandorla)
  • 50 ml di caffè
  • 1/2 misurino di complete al cioccolato
  • 1 cucchiaino raso si semi di chia!

Visto che comincia a fare caldo io l’ho preparato la sera prima e l’ho messo in frigo, così i semi di chia tutta la notte rilasciano nel latte le loro proprietà!

Fatemi sapere se vi è piaciuto, xoxo Lux


Bracciale estivo handmade

Non so voi ma a me questo bracciale Handmade fa venire voglia di mare. Vi piace? Potete trovarlo qui: Lux In Tenebris Handmade

xoxo Lux