Archivi categoria: recensioni

La calibro sul fondale – Mauro Oropallo

Premetto che non sono proprio un’amante dei libri polizieschi/thriller/gialli ecc ma ho voluto dare una possibilità a questo libro per una ragione fondamentale: lo scrittore in questione è un mio stimato compaesano e conoscente. E voi direte e cosa c’entra? Sono dell’opinione che tra “vicini” ci si aiuta quando nasce qualcosa di bello, per cui si compra un libro o un cd a scatola chiusa per far uscire fuori una persona dal fossato in cui ci getta questa società, schiacciati per giunta dal peso di vivere al sud in un posto che è citato solo per la criminalità. Divagazioni a parte il libro, lo dico davvero oggettivamente, mi è piaciuto molto, non mi dispiacerebbe se Mauro ne facesse una serie, un prequel o un seguito stile Millenium Trilogy.

Nel pieno centro di Napoli in un autunno che più piovoso e freddo non poteva essere, c’è lo studio dell’investigarore privato Ernesto Mericalli, a rimediare al tedio che l’inverno piano piano porta con se ci sono due donne : Una è Sara, bionda occhi verdi che denuncia la scomparsa dell’amica, l’altra è Nadia, prostituta che invece porta all’attenzione le strane vicende di cui sono vittima lei e le sue colleghe entrambe chiedono aiuto per risolvere i loro misteri. Ernesto accompagnato dal suo fidato amico Giancarlo, un out-sider che vive su una barca e grazie aiuto della sua assistente Sofia ci porta per le strade di Napoli, a risolvere il mistero, un mistero che piano piano s’infittisce sempre di più per la comparsa si colpi di scena inaspettati e ti porta a non voler mai interrompere la lettura.

E’ un libro da leggere tutto di un fiato, la lettura è scorrevole, ti coivolge e ti trascina nei vicoli del centro storico, descritti così bene che te li figuri davanti agl’occhi.  Come sottofondo c’è Napoli e i Napoletani, i loro modi di fare e il dialetto (lingua patrimonio dell’UNESCO, ricordiamolo) che mai interferiscono con il tenerti con il fiato sospeso. I personaggi principali: Ernesto e Giancarlo sono descritti così bene a livello psicologico che a momenti non potresti immaginare azioni diverse, come quando conosci un amico da tanto tempo e sai come agirebbe.

E se volete sapere come si risolve il mistero non vi resta altro che acquistare il libro e portare quelle scapestrate simpatiche canaglie di Gianfranco ed Ernesto nella vostra vita che sapranno divertirvi e incuriosirvi.

E a proposito di pistole, non potete perdervi questa creazione Lux 😉

Annunci

Khujo Maglione 2in1

Già pocanzi ho espresso la mia passione per lo shopping on-line ed in particolare su zalando, per praticità, zero costi di spedizione, reso facile ed immediato senza costi aggiunti, frequenti sconti. In occasione del black-friday della settimana scorsa ho avuto modo di fare acquisti per me e qualche regalino per natale, mi sono portata avanti usufruendo dello scondo del 40%, ed ho comprato questo maglioncino che desideravo da molto tempo, ma a causa del prezzo ho sempre desistito.
Acquistato nella taglia M il top è composto in due parti: un top blu scuro floreale in cotone 100% e un maglioncino di un blu più chiaro in acrilico. Il capo è molto bello e pratico, i capi sono divisibili, il top è lunghetto e calza leggermente largo sulla pancia adatto per nascondere con discrezione qualche chiletto in più, ideale anche per le sere estive perchè è fresca; la parte di sopra invece l’ho trovata un poco larga e corta di maniche per me,ma a parte questo l’adoro e la consiglio vivamente.wp-1449235898514.jpeg
xoxo Lux


Amazing castin resin Vs. La Stamperia resina bianca

Sono entrambe resine dalla prioprietà di asciugare rapidamente in 10minuti (qualcosina in più se fa proprio freddo), hanno l’aspetto trasparente ma una volta indurite diventano bianche, dopo di che è possibile colorarle e decorarle a piacimento.

La resina bicomponente bianca della stamperia al modico prezzo di circa 12euro, ma si trova anche ad un prezzo più basso, viene venduta in un packing composto dai soliti componeti A&B, resina più catalizzatore indurente in rapporto 1:1, due dosatori, bastoncino per miscelare i componenti ed ovviamente delle delucidatissime istruzioni. Ho provato ad usarla più volte ma tutte le volte il risultato è pessimo, l’oggetto rimane molliccio ed appicicaticcio, insomma non si indurisce bene, nonostante tutte le volte avessi rispettato bene le proporzioni, miscelato per il tempo necessario; forse sarà stato l’eccessivo freddo della stanza, proverò a riutilizzarla a temperature diverse e vi terrò aggiornate. Se qualcuno si è trovato diversamente batta un colpo.

Amazing Casting Resin purtroppo non è venduta in Italia, per reperirla bisogna prenderla su Ebay, Etsy, Amazon ed affini, il prezzo è di circa 15euro ma purtroppo lievita per le onerose spese di spedizione internazionali, la confezione è simile a quella sopra, troviamo i soliti due barattolini da circa 50ml caduno ma con una generosa scorta di dosatori e bastoncini, sempre rapporto 1:1. La uso da due anni ormai ed è stato amore a primo utilizzo, si asciuga velocemente di 5/10minuti se l’aria è calda e mite ed in 10/15 minuti se fa più freddo. I tempi di indurimento sono talmente rapidi che se non si fa attenzione si rischia che asciughi nel dosatore. Gli oggetti ricavati sono resistenti e duri. L’unico nero di questa resina è che puzza molto per cui consiglio vivamente di usarla in un posto aeregiato e con la mascherina

Aspetto come sempre i vostri commenti, consigli e domande.

xoxo Lux


Io ti Guardo

Finalmente ho finito quella cagata pazzesca di “Io di Guardo” di Irene Cao, e scusate per il linguaggio non troppo ricercato ma non trovo terminologie migliori per definire il primo “Libro” di questa trilogia erotica italiana, perchè se una cagata è una cagata perchè definirla in un altro modo?!
Avevamo bisogno di un’altra trilogia uguale identica a “50 sfumature di Grigio”? La risposta è sicuramente NO, sicuro come lo è la nostra signora MORTE!!!
Ma io mi chiedo, ma non siete stanche di queste ragazzette noiose, scialbe che non hanno di meglio da fare nella vita che farsi sedurre ed ammaestrare da indomiti semi-dei dalle doti nascoste?
La solfa è sempre la stessa: Elena è la classica ragazza della porta accanto, scialba e sempliciotta, incontra uomo ricco e affascinante che la porta a fare i conti con il suo lato erotico nascosto, facendole valicare i suoi limiti. Lei se n’è innamora perdutamente ma lui è troppo tormentato per ricambiare, segue scena di totale isterismo femminile, con foto strappate, rimmel grondante e tanti cari saluti al maschione alfa.

Fortunatamente a livello erotico questo libro è meno pesante rispetto al fratello americano, non che io sia una bigotta del cazzo, ma il troppo storipia e 50 sfumature ecc ecc cominciava a risultare rindondate e ripetitivo. Se le protagoniste dei due libri si scostano di poco, nei personaggi maschili troviamo una certa differenza: Leonardo, di “Io ti Guardo”, non è un uomo possessivo e geloso dalla personalità ossessivo-compulsiva tendente allo stolker, SEMBRA in apparenza una persona equilibrata con le sue ferme convinzioni, e a differenza di Mr Grey non si fa scrupolo a dividere la propria compagna di-letto con un’altra persona: una giovane e bellissima fanciulla.
Stavolta non leggerò i successivi se “l’amore” deve trionfare, perchè l’amore con personaggi del genere non trionfa mai!!! Il genere maschile è tra gl’esseri più egoisti al mondo per cui figuriamoci se esiste un uomo capace di donare orgasmi come si donano regali a natale!!! Abbiamo bisogno ancora di leggere questi libri dove si spera che il ragazzo disadattato di turno si trasformi nel principe azzurro dei sogni?! Pensavo che questa tematica abusata nella letteratura di basso livello fosse superata…

Scusate i termini aspri ma sentiti, prometto che sarò meno grondante di disprezzo nella prossima recensione, tanti cari baci e abbracci a tutte le donne intelligenti che dopo questa recensione decideranno di non leggerlo 😉


La Box de Louise Maggio 2014

Eccola dopo mesi di attesa è arrivata, la prima box proveniente dalla Francia che propone non solo make up ma anche pratici accessori.

image

Ecco i prodotti in specifico della box:

  • Broaer Vita Oil un olio per pelli e capelli secchi che dona lucentezza e vitalità. Mi lascia molto perplessa poiché il primo ingrediente è Cyclohexasiloxane seguito da Dimeticone che sono due siliconi e poi ci sono 5 oli( Argan,olio di oliva, jojoba,macadamia e soya).
  • Broaer therapy cream trattamento per le doppie punte, dall’azione riparatrice. Si applica sui capelli bagnati evitando il cuoio capelluto, non risciacquare. Anche questo prodotto contiene diversi siliconi all’ inizio dell’inci,  poi troviamo estratto di aloe vera, proteine della seta e altri amminoacidi.
  • Lamazuna salviettine struccanti ecologiche. Brand di prodotti ecobio made France. Questo prodotto ha un potenziale interessante per me perché struccano in maniera ecologica e sono riutilizzabile più di 300volte e sono lavabili in lavatrice. Struccano semplicemente con acqua.
  • Mememe è uno smalto trasparente che funge da protettore.
  • Vaporizzatore altro prodotto molto utile, è un porta profumo tascabile da tenere sempre in borsa, facile da riempire.
  • Sacchetto è un pratico ed elegante porta lingerie per tenere in ordine gli armadi.

Nel complesso la box è carina mi sono piaciuti sopratutto gli accessori, poco anzi pochissimo i prodotti della broaer. Non vedo l ora di provare le salviette e vi farò sapere se sono efficaci.
Xoxo Lux


Recesione creme mani: lush, alkemilla, argital, benecos ecc

Nella mia professione reale mi capita di lavare le mani spessissimo, gli agenti chimici dei detergenti che uso per lavarle però purtroppo tendono a rovinarmi le mani e a seccarmele, e sempre per professione ma anche per estetica e benessere non posso permettermi di avere mani secche e screpolate che tra l’altro comporterebbe apertura facile di ferite ed entrata di agenti patogeni per cui ho provato diverse creme, che consumo in quantità industriale, lo ammetto un pò i colleghi se ne approfittano per cui mi finiscono prestissimo.

  • Alkemilla: odore neutro e quasi inesistente, occorre metterne poco perchè non si assorbe subito, lascia la pelle idratata ma l’effetto dura davvero poco. Formato in tubetto da 100ml, valore commerciale circa 7,00e . Il mio voto è 61/2. Ovviamente tengo a precisare che questa è solo un opinione personalissima, non stò assolutamente svalutando l’azienda che non utilizza parabeni nei suoi prodotti, gli ingredienti sono tutti bio, è cruelty free ed ha il certifiato ICEA. L’inci è il seguente

Aqua [Water], Glycerin, Cetearyl alcohol, Cetearyl glucoside, Dicaprylyl ether, Ethylhexyl palmitate, Squalane, Sorbitol, Cetyl alcohol, Sesamum indicum (Sesame) seed oil (*), Aloe barbadensis extract (*), Avena sativa (Oat) bran extract (*), Camelia sinensis leaf extract (*), Malva sylvestris (Mallow) extract (*), Althaea officinalis root extract (*), Lecithin, Tocopherol, Ascorbyl palmitate, Xanthan gum, Benzyl alcohol, Parfum [Fragrance], Sodium benzoate, Sodium dehydroacetate, Lactic acid, Limonene, Hydroxyisohexyl 3-cyclohexene carboxaldehyde, Citronellol, Linalool, Hydroxycitronellal, Citric acid, Citral.

  • Unique Pels: arrivata con l’ultima My Beauty Box, 15ml alla rosa canina (8°ingrediente) e allantoina. La texture è leggera, non è profumata, si assorbe facilmente. ll suo valore commerciale per 15ml è di circa 13e. Il mio voto è 7-. L’inci è il seguente

Acqua, glyceryl stearate, Ethylhexyl Stearate, Sodium Cetearyl Sulfate, Cetyl Alcohol propylene glycol, phenoxyethanol, rosa canina fruit extract, allantoin, phenoxyethanol,sodium dehy: droacetate, benzoic acid, parfum, dehydroacetic acid, bht, benzyl benzoate, ethylhexylglycerin, alpha-isomethyl ionone, coumarin , benyl cinnamate

  • Argital: Con elicriso e propoli, 75ml. E’ una crema perfetta, rapido assorbimento, pelle idratata e liscia, l’unica cosa negativa, per me, è l’odore di agrumi troppo pungente, ed è l’unico motivo per il quale non la riacquisterei . Voto 7-.

  • Lush Guru Guru: ditta inglese ormai famossissima, i suoi prodotti sono tutti cruelty free ovvero non testati sugl’animali e bio ma non scevri però da qualche ingrediente sintetico. La crema lascia le mani morbide e idratate, la profumazione è gradevole senza essere eccessivamente penetrante, unge leggermente le mani, l’assorbimento non è rapido ma le mani sono idratate per ore ed ore. 100ml di prodotto per un valore commerciale di 11euro circa, è confezionata in un pratico barattolino nero che volendo può essere riutilizzato oppure se sene concervano 5 e li si riporta in negozio in omaggio vi daranno una maschera fresca. Il mio voto è 8 e gran parte va al valore dell’azienda impegnata in campagne umanitarie. Ecco l’inci (quelli in neretto sono di origine sintetica)

Acqua di rosa (Rosa damascena), Burro di Karitè (Butyrospermum parkii) Glicerina Vegetale (Glycerine),Stearic Acid (Stearic Acid), Olio di mandorle biologiche (Prunus dulcis),(Triethanolamine), Succo fresco di limone biologico (Citrus limonum), Essenza Assoluta di Vaniglia Equosolidale (Vanilla planifolia), Essenza assoluta di rosa di Damasco (Rosa damascena), Olio essenziale di camomilla blu (Matricaria chamomilla), Olio di enotera biologica spremuto a freddo (Oenothera biennis), Burro di arachidi biologico (Arachis hypogaea), Burro di semi di zucca biologico (Cucurbita),Burro di anacardo biologico (Anacardium occidentale),Burro di mandorle biologiche (Prunus dulcis), Tintura di benzoino (Styrax benzoin), Cetearyl Alcohol (Cetearyl Alcohol), Methyl Ionone (Methyl Ionone,*Benzyl Salicylate (*Benzyl Salicylate), Cumarina (Coumarin),Geraniol (Geraniol), Benzyl Benzoate (Benzyl Benzoate)Farnesol (Farnesol),*Limonene (*Limonene),*Linalool (*Linalool), Profumo (Perfume), Clorofillina (CI 75810), Propylparabene (Propylparaben),Methylparaben.

  • Benecos: confezionata in tubo da 75ml. Profumazione neutra, lascia la pelle liscia ed idratata. Il valore commerciale è di circa 2e, la più economica tra quelle che ho provato. L’inci è buono:

Aqua, Helianthus Annuus Hybrid Oil*, Glycerin, Cetearyl Alcohol, Aqua, Helianthus Annuus Hybrid Oil*, Glycerin, Cetearyl Alcohol, Glyceryl Stearate Citrate, Glyceryl Stearate, Prunus Amygdalus Dulcis Oil*, Calendula Officinalis Flower Extract*, Arctium Lappa Fruit Extract*, Tilia Cordata Flower Extract*, Rosa Canina Fruit Extract*, Sambucus Nigra Fruit Extract*, Hypericum Perforatum Flower Extract*, Urtica Dioica Root Extract*, Helianthus Annuus Seed Oil*, Glycerin*, Sorbitan Caprylate, Tocopherol, Potassium Hydroxide, Ascorbyl Palmitate, Xanthan Gum, Sodium Phytate, Sodium Salicylate, Dehydroacetic Acid, Citric Acid, Parfum**. (*agricolutra biologica)

  • Caudalie: la adoro, il profumo è meraviglioso dolce, è una crema dal rapido assorbimento che lascia le mani lisce morbide e profumate per marecchio tempo, ed idrata per ore, non unge. Ricca di Polifenoli d’uva antiossidanti, burro di karité e di avocado,  98% ingredienti di origine naturale. 75ml circa in tubo, dal valore di 13euro circa. IL mio voto è seza ombra di dubbio 10!
E voi quali giudizi avete? Potete consigliarmi un prodotto migliore?Quali sono le vostre esperienze in merito a questi prodotti?potete dirmi liberamente la vostra qua sotto

xoxo Lux


entra nella mia vita

Dall’autrice di “Il profumo delle foglie di Limone”, Clara Sanchez, arriva un altro romanzo di semidenuncia che punta l’attenzione sul fenomeno dei bambini rubati e venduti.

Ambientato a Madrid, il libro narra le vite separate e completamente diverse di due ragazze che potrebbero essere sorelle: Veronika cresciuta in una semplice famiglia composta dalla madre Betty, dal padre Daniel e dal fratellino Angel e quella di Laura dall’altra parte che vive inconsapevole della tragedia che si consuma alle sue spalle, la cui esistenza è completamente controllata dalla madre Greta una sessantenne svampita che rifiuta di accettare la vecchiaia e la forte nonna Lili.

La vicenda si snoda sul presupposto che la primogenita di Betty e Daniel sia ancora viva e vegeta anzicchè essere morta alla nascita come attestato dai medici, sul letto di morte di Betty, Veronika promette a se stessa di continuare le ricerche la dove la madre aveva interrotto per scoprire la verità, troverà la sorella e scoprirà un sordido giro di compra-vendita di neonati.

Il romanzo è avvincente, lascia con il fiato sospeso, la scrittura è scorrevole, ad ogni pagina vorresti sempre sapere come va a finire e staccarsene è impossibile. E’ scritto in prima persona, dal punto di vista personale di Veronika e quello di Laura, in capitoli separati. Il finale non è scontato ed aspettato, non c’è lieto fine anzi si apre con un nuovo inizio. Vi invito a leggerlo.

xoxo Lux