Archivi del mese: aprile 2014

Ho nove vite come i gatti

cat twilightSono come un gatto, ho 9 vite come da tradizione anglossassone, i miei occhi vedono nel buio, se mi accarezzi troppo mi stanco e graffio, porto nel cuore poche persone e faccio le fusa anche per convenienza. Amerei stare tutto il giorno a letto a dormire e a fare all’amore e poi scappare sui tetti, ho perso molte delle mie vite:

  • La prima vita l’ho persa ma non ne ho più memoria, forse il giorno in cui ho capito che non sarei mai stata come le altre, gambe perfette e simmetriche
  • La seconda vita  è sfumata quel giorno in ospedale quandto tutti gli “amici” erano scomparsi e stringevo tra i denti il cusciono per non gridare il mio dolore, la morfina non serve.
  • La terza vita l’ho persa quell’estate di dieci anni fa quando fu certa la consapevolezza che non avrei più guardato i tuoi occhi verdi, quando piansi tutte le mie lacrime sulla t-shirt verde acido di Mariano. Avrei voluto gridarti che ti odiavo, ma la verità non te l’ho mai detta…t’amavo
  • la quarta quando la mia vecchia-bambina si è espenta tra le mie braccia e dall’ora niente è stato come prima
  • la quinta si è infranta di fronte ad una sentenza di morte
  • la sesta volò via il giorno in cui  capitì che il primo e grande amore della mia vita non lo era più. Io ero lui e lui era me, adesso chi o cosa sarei stata?
  • la settima l’ho persa tra quelle lenzuola, quella notte quando gli gridavo basta ma le sue dita possenti si facevano ancora più insisteti sui miei esili polsi, non mi ascoltò ed io morì lentamente.

Mi sono rimaste tre vite, credo che ora possa sopravvivere a quasi tutto…perchè resto dell’idea che che non avrei altro modo di star peggio.

Tratto da “Ho nove vite come un gatto” edizione feltrinelli 2013 scritto da Farrah S.


Novità handmade di aprile #2 by lux in tenebris

Avete già visualizzato qualche articolo fa le anteprime create in resina, dopo un giorno di lavoro a rifinirli i ciondoli in resina sono diventate tre splendide collane, in tre stily diversi 😉 Ammetto molto lontani dal tenebris di cui si fregia da 4 anni a questa parte la “Lux”

Pin Up Style: ciondolo realizzato in resina e stoffa proveniente da scarti sartoriali. Le perle sono di vetro resina. La lunghezza è più o meno girocollo.

Necklace handmade with pin up resin heart

Barbie Team: il cuoricino è realizzato con resina e mica “porcelain” montato su filo di nylon insieme alle perle di fiume. Chiusura a moschettone, lunghezza girocollo.

barbie team necklace handmade resin,

Ultra Violet: collana confezionata con gli stessi elementi della prima e molto simile ad essa ma dai toni decisamente molto strong di viola. Chiusura  a moschettone e lunghezza girocollo.

handmade resin heart viole mica

Spero che vi piacciano, xoxo Lux


In time

Avete visto questa sera “In Time” in tv?! Voi cosa pensate del concetto del tempo come merce di scambio?! Fondamentalmente non è quello che um pò facciamo senza rendercene conto?! Diamo parte del tempo della nostra vita a lavoro ricevendo in cambio denaro, tempo che sottraiamo a noi stessi, anche se non sempre dipende da ciò di cui ci si occupa, alla nostra famiglia, ai nostri hobby, se lavoro ed hobby non corrispondono e nel frattempo invecchiamo.

Per chi se lo fosse perso la trama è questa:
Nell’anno 2169, le persone sono geneticamente programmate per invecchiare soltanto fino a 25 anni: il loro sviluppo fisico si ferma a 25 anni, quando sul loro braccio un timer, fermo dalla nascita fino ad allora, inizia un conto alla rovescia, che dura solo un altro anno, al termine del quale l’individuo morirà all’istante. Questo limite può essere esteso con ulteriore tempo, permettendo di vivere ancora, senza peraltro invecchiare fisicamente. Il tempo quindi è finito per diventare la valuta corrente con cui la gente viene pagata per il proprio lavoro, ed è il mezzo di pagamento per le necessità ed i lussi; infatti, tramite una particolare tecnologia, è possibile immagazzinarlo in appositi apparecchi, trasferirlo di persona in persona, e così via. Pertanto ne risulta una società squilibrata, dove i ricchi possono vivere per sempre, mentre gli altri cercano di negoziare giorno per giorno la loro sopravvivenza.

Che ne pensate? xoxo Lux


my new handmade resin pendant preview

Togliere i ciondoli che ho creato dalle formine il giorno dopo averli colati negli stampi è come scartare un dono il giorno di natale, mi fa sentire un pò bambina, mi chiedo cosa mi aspetta, se sia venuto bene, se ho ottenuto il risultato sperato, se ho mixato bene i componenti e se la resina si è indurita del tutto, se i brillantini si sono depositati sul fondo o sono rimasti fermi sul retro; è un emozione per me toglierli a fatica dagli stampi e lucidarli, rifinirli fino a che non sono perfetti. Farli partire per destinazioni diverse, per colli, braccia e mani estasiati dalla loro unicità è una gioia e al tempo stesso un dolore, sono un pò le mie creature poichè sono totalmente fatti a mano, vengono fuori dal nulla, prima erano entità separate, magari oggetti reciclati, come ciondoli a cui si è staccato malauguratamente il gancetto, una conchiglia raccolta sulla spiaggia, una foto ingiallita, un articolo di giornale, un pigmento fluorescente ma mixati con la resina bicomponente diventano un oggetto unico e strabiliante.

IMG_20140410_100700
Da Sempre i ciondoli realizzati in resina sono quelli che mi danno più soddisfazione, le possibilità sono tante e non c’è limite alla creatività. Spero che i miei ciondoli vi piacciano 🙂
xoxo Lux


My cats – Bukowski

image

Lo so. Lo so.
Sono limitati, hanno diverse
esigenze e
preoccupazioni

ma io li guardo e apprendo.
Mi piace il poco che sanno
che in fin dei conti
è molto.

Si lamentano ma
non si angustiano,
avanzano con sorprendente dignità.
dormono con una tale semplicità
che agli umani sfugge.

I loro occhi sono
più belli dei nostri
e possono dormire per venti ore
al giorno
senza esitazione o
rimorso.

Quando mi sento
abbattuto
devo solo guardare
i miei gatti
e mi torna il coraggio.

Studio queste
creature.

Sono i miei
maestri.


otaku mode 1: dragon ball e la madre di goku

Ieri l’autore di Dragon Ball, Akira Toriyama, ha pubblicato un capitolo sulla vita di Goku precedente al suo arrivo sulla terra, stile super man, in cui compare per la prima volta sua madre Gine. Il capitolo incentrato sulla “Storia d’amore” tra Bardock e Gene vedrà come protagonisti anche altri storici personaggi del famose manga, che ha ormai 30 anni, come lo stesso Goku, Vegeta, Freezer, Raditz. Purtroppo in italia non si parla ancora di tale pubblicazione ma potremmo leggerlo in inglese sulla rivista digitale Shone Jump da domani 😉

fonte:” http://www.jigoku.it/news/4144/la-madre-di-goku-nelle-prime-immagini-da-dragon-ball-minus/