Archivi del mese: febbraio 2014

Mybeautybox febbraio 2014

Ecco finalmente arrivata la mybeautybox di febbraio. Onestamente non l ho apprezzata molto, complessivamente le do un 6-

image

Eccovi il contenuto:

  • Inique pels – crema mani alla rosa canina 15ml. Me ne sono arrivate due, ne avevo effettivamente bisogno. Ottima texture, rapido assorbimento, inodore.
  • Keramine H – shampoo protezione colore multi vita color 100ml. In full size 300ml il suo valore commerciale è di 5,00e circa. Non è un prodotto di cui ho bisogno.
  • N6 beauty experience- pencil matita contorno labbra. Il colore è neutro serve per definire il contorno labbra, non rilascia colore, utile anche ad ettenuare le piccole rughe. Valore commerciale 2,60e circa. Super gloss color studio. Colore rosa intenso e brillante con applicatore a pennello.
  • Delarom- maschera all’argilla bianca 15ml. La sua azione è purificante e levigante. In full size50ml il suo valore è di circa 33e. L’azienda si prefigge di rispettare l’ambiente, i suoi prodotti non contengono parabeni, siliconi, oli minerali o ingredienti di origine animale.

Nella scatolina sono presenti anche due codice promo per ricevere sconti su acquisti: un buono sconto di 5e per acquistare i prodotti by N6 beauty experience; e uno sconto del 10% per gli acquisti effettuati sul sito socostore.it

In sostanza la trovo una box troppo povera e non all altezza delle aspettative considerando che le precedenti erano ricche offrivano molti prodotti in full size, questa make up, a parte conteneva solo versione trial…
Speriamo che la prossima sia in grado di stupirci.

Xoxo lux

Annunci

entra nella mia vita

Dall’autrice di “Il profumo delle foglie di Limone”, Clara Sanchez, arriva un altro romanzo di semidenuncia che punta l’attenzione sul fenomeno dei bambini rubati e venduti.

Ambientato a Madrid, il libro narra le vite separate e completamente diverse di due ragazze che potrebbero essere sorelle: Veronika cresciuta in una semplice famiglia composta dalla madre Betty, dal padre Daniel e dal fratellino Angel e quella di Laura dall’altra parte che vive inconsapevole della tragedia che si consuma alle sue spalle, la cui esistenza è completamente controllata dalla madre Greta una sessantenne svampita che rifiuta di accettare la vecchiaia e la forte nonna Lili.

La vicenda si snoda sul presupposto che la primogenita di Betty e Daniel sia ancora viva e vegeta anzicchè essere morta alla nascita come attestato dai medici, sul letto di morte di Betty, Veronika promette a se stessa di continuare le ricerche la dove la madre aveva interrotto per scoprire la verità, troverà la sorella e scoprirà un sordido giro di compra-vendita di neonati.

Il romanzo è avvincente, lascia con il fiato sospeso, la scrittura è scorrevole, ad ogni pagina vorresti sempre sapere come va a finire e staccarsene è impossibile. E’ scritto in prima persona, dal punto di vista personale di Veronika e quello di Laura, in capitoli separati. Il finale non è scontato ed aspettato, non c’è lieto fine anzi si apre con un nuovo inizio. Vi invito a leggerlo.

xoxo Lux


bacche di goji, che esperienze avete?!

Avete mai sentito parlare della bacche di Goji?! Io ne ero curiosa così ho fatto una piccola ricerchina e convinta ho deciso di provarle.

Il frutto è ricco di sostanze benefiche, tra le quali antiossidanti, vitamine C ed E, sono caudivanti nelle diete, e donano energia. Si può consumare o in uno yogurt natuale, in tisane ed infusi oppure si può mangiare proprio come qualsiasi frutto, ho deciso di provarli, male non fanno purchè non si superi la dose giornaliera di 20gr al dì (2-3cucchiai). Su google si trovano diversi articoli che parlano dei benefici di queste bacche, anche la guru della bellezza naturale, youtuber di successo, carlitadolce ne fa uso.

Voi li avete mai provate?! Che esperienze avete in merito?! Fatemi sapere la vostra!

xoxo Lux


Sugarbox gennaio

Purtroppo questa molto probabilmente sarà la penultima box della sugar, l azienda ha inviato una mail alle utenti in cui spiega che per il momento sugar box chiude i battenti, poichè è diventato sempre più difficile fronteggiare un pubblico sempre più esigente; peccato a me questa box non dispiaceva. Ad ogni modo non disperate, per una beautybox che si chiude una nuova si apre pronta ad agire là dove le altre hanno fallito; personalmente mi hanno parlato molto bene della M.U.D. green box, magari potrei provarla e dirvi, e pronta ad uscire c’è la box de la Louise una globe trotter parigina ricca di make up ed accessori, pare che un numero di box in edizione limitata sia pronta ad uscire questo mese 😉 io sono curiosa credo proprio che prenoterò la mia e vi farò sapere.

image

Dedicata alla festa più romantica dell’anno la box conteneva:

  • Salviettine struccanti Estetil all’acido iarulonico, con aloe vera e vitamina E, non solo struccano ma idratano. Senza paraffina liquida ed oli minerali. Sinceramente sconsiglio di utilizzare le salviettine struccanti sugl’occhi, sopratutto se indossate il mascara, che va prima sciolto con l’acqua, strofinare il contorno occhi non solo irrita ma condiziona la comporsa di rughette precoci, le utlizzerei in casi estremi e cmq mai per struccare gli occhi.
  • Lip stick by Diego della palma rosa opaco.
  • Eyeliner liquido marrone by PostQuam
  • Patch contorno occhi riposante by PostQuam. Applicare il cerotto nella zona perioculare dove si concentrano rughe, borse ed occhiaie. Lasciare agire 10-15 minuti. Dopo il trattamento applicare il proprio contorno occhi
  • Elisabeth Arden Il leggendario e ultra-premiato balsamo per proteggere, nutrire e riparare la pelle.

In alcune box in sostituzione di uno o due prodotti sopra elencati c’erano: un altro prodotto elisabeth arden anti-age oppure un profumo by Juicy Couture.

Il voto di questa box è 61/2, i prodotti Elisabeth Arden sono richiestissimi e non molto economici.

xoxo Lux


cronache di un turno di notte – vol II

Nel silenzio della notte si odono le grida straziate di un paziente che incoscientemente e disparatamente si aggrappa agl’ultimi recessi di una dignità negata, lo trovo carponi sul letto in una pozza mista di sangue ed urine, (si è strappato via il catetere) ;  con un piede valica le spondine di sicurezza, i pantaloni abbassati, gioielli di famiglia al vento, urla improperi impronunciabili e cerca di difendersi da quel mostro invisibile che rappresento io in quel momento, è agitato, cerca di colpirmi perché anche se voglio aiutarlo nella sua testa si è istillato il pensiero che io passa essere il terribile cattivo che gli ha sottratto il rispetto oltre che i soldi e le sigarette. Niente valgono le parole gentili, rischio solo di “prenderle” da un esile vecchio di oltre 80 anni.

I colleghi corrono all’adunata più in mio aiuto che in quello del paziente, carico un calmante,  è livido in volto, respira a stento, le giugulari sono tese, se non  lo calmiamo qualcosa in lui si romperà irrimediabilmente. E’ un fuscello, in un niente il mio collega lo ribalta nel letto ed io mi faccio coraggio ed infilo l’ago nei glutei rugosi del paziente.

Vi sembra crudele?Vi sembra troppo? Pensate che per noi sia facile? Facile vedere l’essere umano una volta forte e dignitoso, magari in precedenza amabile padre/madre di famiglia ridursi in un cumolo di ossa e pelle?perché  tutto ciò che è stato di lui oggi, ne è solo un vago ricordo, e tu t’interroghi, non puoi fare a meno di farlo, e di domande dopo un episodio del genere te ne fai tante, ma la cosa che più di tutte mi scuote è che dopo due anni che affronto “casi” di questo tipo ancora sono turbata e m’interrogo: ho fatto la scelta giusta?Questa vita fa per me? Tutto quello di cui avrei bisogno è  un abbraccio e cazzo tutto quello che mi viene in mente adesso sono i tuoi passi, tu che vieni a rassicurarmi, avremmo preso l’ennesimo caffè del turno e ci avremmo riso su per tutta la notte, ed invece un destino beffardo, un gioco di potere assurdo ti ha portata via da me e ti vorrei qui in questo momento, una sigaretta, una battutina, qualche pettegolezzo e tutte le paure sarebbero scivolate via. Noi che  in 4mesi avevamo condiviso gioie e dolori di un turno di notte, indivisibili, un duetto che correva in aiuto l’una dell’altra sempre.

Ti voglio bene amica/collega mia, anche se l’egoismo ti vorrebbe qui con me ad infondermi coraggio ti auguro un futuro migliore ed un lavoro Migliore

A Nadia

xoxo


Quattro anni di lux in tenebris handmade

image
Sono ormai quattro anni che è nata la “Lux” il mio piccolo “brand” Handmade!
Tanti auguri a noi, xoxo